Giornata nazionale del miele

Il 7 dicembre 2011 è una dolce giornata in compagnia delle api e del miele: nel giorno di Sant’Ambrogio patrono di Milano, delle Api e degli apicoltori si celebra… la terza edizione della Giornata Nazionale del Miele.

Un cibo sicuro, ricco di sostanze nutrienti, digeribile, di tradizione millenaria prodotto dalle laboriose api che, non sono mai state in pericolo come

negli ultimi anni e  che hanno davvero bisogno di essere tutelate.

La presenza delle api è fondamentale nell’equilibrio dell’ambiente che consente il monitoraggio della qualità ambientale.

Decretare il 7 dicembre giornata nazionale delle api ha quindi il significato di lanciare un forte messaggio di valorizzazione del miele italiano e di unire tutti coloro che hanno a cuore la qualità della vita e dell'ambiente di oggi e di domani.

www.giornatadelmiele.it

Incontro&Degustazione con Apicoltura Biologica Romagnoli

Incontro con L'Io Narrante


Leggi tutto: Incontro&Degustazione con Apicoltura Biologica Romagnoli

BeeNet: nei campi una rete di alveari-sentinelle

BeeNet - apicoltura e ambiente in rete è un progetto nato per monitorare la salute delle api in Italia direttamente sul campo e per far fronte alle emergenze delle morie delle colonie, episodi che hanno caratterizzato drammaticamente gli anni scorsi.

Leggi tutto: BeeNet: nei campi una rete di alveari-sentinelle

"Sono tornate le api. Ora lasciamole in pace"

carlo petrini

Carlo Petrini

Le api in Italia sono tornate. Vi ricordate che anni fa regolarmente se ne denunciavano morie impressionanti? Bene, da quasi tre anni il Ministero dell’Agricoltura ha sospeso l’utilizzo dei pesticidi che secondo gli apicoltori erano i principali responsabili dell’uccisione delle api e oggi finalmente: «Vien da dire che un altro mondo è possibile - dichiara Francesco Panella, il Presidente di Unaapi, l’associazione nazionale apicoltori – non soltanto la produzione di miele ha avuto un incremento per ogni annata, ma le api non sono mai state così bene, belle e floride, capaci di lavorare meglio e di più. Non si registrano più morie». E, secondo il rapporto dell’Istituto Nazionale di Economia Agraria di quest’anno, la produzione di miele nel 2010 è aumentata del 26,3% rispetto al 2009. Niente di tutto ciò è avvenuto in Francia, per esempio, dove i pesticidi incriminati sono ancora consentiti.

Leggi tutto: "Sono tornate le api. Ora lasciamole in pace"

Sono tornate le api (la poesia è salva)

di Pietro Citati

Amo moltissimo il miele. Tutto il miele: il miele d’acacia, di castagno, di timo, di trifoglio, di lavanda, di menta, di salvia, di corbezzolo, di tiglio. Non c’è nessun dolce che lo eguagli: o solo, forse (ma non ne sono sicuro), la marmellata d’arancio inglese. Amo l’ape, che mi sembra la figura simbolica centrale della natura: il segno della metamorfosi vivente, che anima e trasforma le cose che ci circondano, e trasforma noi stessi nel corso dei mesi e degli anni. Ma l’ape, a differenza degli uomini, non trasforma ciecamente: non cambia in miele l’erba, la pianta, lo sterco, qualsiasi fiore; in un caso produce il miele d’acacia, nell’altro quello di castagno, nel terzo quello di tiglio.

Leggi tutto: Sono tornate le api (la poesia è salva)

Stop al miele contaminato da pollini OGM in Europa

La Corte di Giustizia europea ha stabilito che la vendita di miele o derivati contenenti tracce di polline modificato geneticamente potrà avvenire solo a seguito di una particolare autorizzazione. La presenza di sostanze OGM, inoltre, dovrà essere espressamente dichiarata nell’etichetta del prodotto.

Leggi tutto: Stop al miele contaminato da pollini OGM in Europa

Apicoltura in piazza

L'Apicoltura biologica Romagnoli ha partecipato a "Una piazza per il rinnovabile", quarta edizione della Fiera delle fonti di energie rinnovabili, del risparmio energetico, del riciclo e del mercato etico solidale che si è tenuta a Oriolo Romano il 4 e 5 Giugno 2011. Sono stati distribuiti materiali informativi ed è stato possibile degustare delizie al miele e osservare da vicino il mondo delle api con l'ausilio dell'arnia d'osservazione. Un'occasione per promuovere e diffondere la cultura apistica, del miele e degli altri prodotti dell’alveare anche come soci dell'Ami, Ambasciatori dei mieli.






Il mondo di Milli

CHIUSA LA SECONDA EDIZIONE DEL CONCORSO "IL MONDO DI MILLI"

TUTTI VINCITORI I BAMBINI CHE CON LE API IMPARANO A RISPETTARE IL PIANETA

Hanno partecipato in 200 classi della Scuola Primaria. Il primo premio è andato a Bricherasio ( TO), premiate anche le scuole in provincia di Torino, Verona, Cremona, Milano Monza Roma e Bologna.

 

Leggi tutto: Il mondo di Milli